Press Releases

Yale® aiuta MotoGP™ a soddisfare le proprie esigenze di accoglienza

 Link permanente   tutti i messaggi

Yale® aiuta MotoGP™ a soddisfare le proprie esigenze di accoglienza

Yale-MotoGP Hospitality Requirements - Content ImageSe c'è qualcuno che comprende l'importanza delle operazioni logistiche tempestive all'interno del paddock MotoGP™, quella persona è Robert Berenguer, Direttore della Logistica presso il reparto Operations di Dorna Sports, la società responsabile dell'organizzazione del campionato mondiale di motociclismo. Robert spiega: “Lavoro per il MotoGP™ ormai da dieci anni e mi sono sempre occupato di logistica fin dagli inizi della mia carriera. In una settimana di gara, il nostro lavoro inizia prima che inizi quello di tutti gli altri e finisce quando è finito quello di tutti gli altri. Durante la settimana in cui si svolge l'evento abbiamo materiale in circa 11 -15 autocarri.Impieghiamo dalle 12 alle 24 ore per scaricare e lo stesso numero di ore per caricare nuovamente gli autocarri in modo che siano pronti per la prossima gara”.

Robert continua: “La fiducia e l'affidabilità sono importanti. Sapere che gli autocarri e i carrelli elevatori a forche saranno presenti quando richiestiè di importanza essenziale”.È a questo punto che il lavoro di Yale Europe Materials Handling risulta di importanza vitale. Yale, in qualità di fornitore di carrelli incaricato per MotoGP™, il Campionato del mondo FIM MotoGP, ha fornito vari carrelli elevatori con portate di sollevamento da 2,5 tonnellate a 8 tonnellate in occasione delle ultime sei gare europee della stagione 2017.

Yale è diventata parte integrante dell'attività logistica del MotoGP™ ed è ampiamente impegnata nelle infrastrutture che danno vita agli eventi, dal carico/scarico degli autocarri di Dorna all'allestimento dell'accoglienza del VIP Village. Robert dice: “Ogni circuito ha esigenze logistiche differenti. I carrelli elevatori Yale hanno risposto con successoalle sfide dei circuiti e aiutato a gestire ciascun evento MotoGP™ senza inconvenienti, in particolare nellearee dedicate all'accoglienza”.

Soddisfazione delle specifiche esigenze

Yale aiuta Dorna a far fronte alle necessità logistiche di ogni circuito lavorando unitamente ai concessionari Yale locali per fornire al Campionato i carrelli elevatori necessari. Una delle operazioni logistiche fondamentali all'interno del paddock è l'allestimento del VIP Village, l'area principale riservata all'accoglienza, in cui gli ospiti possono gustare una cucina gourmet, godere di un esclusivo intrattenimento e disporre di impareggiabili viste della pista. Robert commenta a tal proposito: “A seconda del circuito, il numero di visitatori del VIP Village durante il fine settimana può variare da 400 a 3.000”.

La costruzione del paddock e del VIP Village deve essere agevole ed efficiente per permettere ai diversi reparti, comprese le squadre addette agli alimenti e bevande, di avviare il loro allestimento in modo tempestivo. Poiché lo spazio del paddock varia da un evento all'altro, la versatilità è essenziale per la riuscita delle operazioni.

Alcune sedi delle gare sono notoriamente strette e rendono difficili le manovre, mentre in altre il paddock è situato all'esterno del circuito. Per esempio, Valencia, sede della gara finale sul calendario del Campionato, ospita il massimo numero di invitati nel VIP Village. Tuttavia, lo spazio del paddock è uno dei più ristretti del MotoGP™ e Dorna necessita di una soluzione adattabile.

Un colpo all'italiana

Il quarto evento dellapartnershiptra Yale eMotoGP™ è stata la gara di San Marino, che si svolge nel circuito di Misano. Per soddisfare le esigenze della gara italiana del Campionato MotoGP™, a Dorna sono stati forniti dei carrelli elevatori a forche appartenenti all'eccellente gamma deicontrobilanciati Yale®Veracitor®, che comprende versioni con portate di 2, 2,5 e 7 tonnellate.

Il materiale richiesto per le unità di accoglienza utilizzate all'interno del VIP Village è stato trasportato in due autorimorchi di 15 metri, ciascuno contenente 30 pallet, il cui peso variava dai 500 kg ai 2.000 kg. In essi erano presenti lavatrici e pulitrici, nonché il carico più importante e pesante: i forni, che pesano quasi due tonnellate.

In un secondo momento nell'arco della settimana è arrivato un terzo autoarticolato, contenente gli alimenti e le bevande da consumare nelle aree adibite all'accoglienza e alla ristorazione. Il carico era costituito da pallet contenenti frutta e altre derrate alimentari, nonché una grande quantità di thermo box dotate di carrello.

Con 2.500 invitati che visitavano il VIP Village nel corso del fine settimana della gara e consumavano 10.000 litri di bevande (compresi 1.600 litri solo di Singha Beer) e 7,5 tonnellate di alimenti, il trasporto delle merci per la ristorazione è stata una parte di importanza vitale durante lasettimana di gara.

La precisione e il rigore nella tempistica dello scarico delle merci nelle aree del VIP VIllage adibite alla ristorazione erano di estrema importanza. I carrelli elevatori Yale sonostati in funzione per l'intera giornata del lunedì della settimana di gara, il venerdì e il sabato mattina e la domenica nel primo mattino e,una volta andati via gli spettatori, nella tarda serata.

Rifornimento delle infrastrutture

Robert afferma: “Disporre di una flotta di carrelli elevatori a forche funzionale e versatile è essenzialeper garantire che le operazioni logistiche di ogni evento si svolgano senza problemi. Se mancassero le basi da parte nostra, potremmo essere causa diproblemi per i nostri colleghi impegnati dell'accoglienza e nella ristorazione che devono servire i loroclienti in modo efficiente”.

Una volta che gli spettatori hanno abbandonato il circuito, l'unità di accoglienza viene smantellata e caricata sugli autocarri utilizzati da Dorna per trasferire le infrastrutture da una sede di gara a un'altra. Dorna trasporta anche l'unità di ristorazione per le squadre e i membri del personale, come pure saltuariamente aiuta alcuni partner di Dorna con le merci per le loro unità di accoglienza.

Robert conclude: “Non appena termina la giornata di gara, inizia nuovamente il lavoro della squadra addetta alla logistica. Analogamente alla procedura di scarico, il tempo è essenziale per garantire che tutto sia imballato e pronto per essere trasportato alla sede del prossimo evento. Yale svolge un ruolo essenziale nell'intero processo di allestimento e smantellamento delle infrastrutture. Senza i carrelli elevatori che svolgono in modo efficiente il loro compito, ci ritroveremmo con degli ospiti decisamente affamati, assetati e insoddisfatti!”.

Per ulteriori informazioni sulla gamma delle apparecchiature per la movimentazione dei materiali prodotta da Yale, visitare il sito web all'indirizzo www.yale.com.