Press Releases

Yale Spegne La Sete Di Nuovi Carrelli Elevatori Della Ditta Hövelmann

 Link permanente   tutti i messaggi

Una delle maggiori aziende di logistica nel settore delle bevande, situata in Germania, ha scelto Yale e il suo concessionario autorizzato Helmut Reiter per gestire una parte importante delle sue operazioni di movimentazione dei materiali.

HovelmannHövelmann Ahr Getränkelogistik, con sede a Oberhausen, si occupa dello stoccaggio e della distribuzione di vari tipi di birra, analcolici e acqua minerale ed è una delle maggiori aziende di logistica nel settore delle bevande in Germania.

L'azienda vanta un'esperienza con Yale relativamente breve ma interessante, che risale a circa un anno e mezzo fa, quando Hövelmann ha stipulato un contratto di assistenza con Helmut Reiter per una parte della sua flotta (oltre 110 carrelli controbilanciati). Grazie all'eccellente servizio ricevuto dall'azienda nell'arco di questo periodo, il contratto ha superato le aspettative, così, quando si è presentata la necessità di acquistare nuovi carrelli per il magazzino, la ditta Hövelmann non ha esitato a rivolgersi a Oliver Priedigkeit, venditore di Helmut Reiter, per una consulenza.

Oliver ha dichiarato: "L'anno scorso, Hövelmann ha partecipato al programma di prova del nuovo carrello commissionatore a basso livello MO25. Il personale l'ha utilizzato per un periodo di tre settimane ed è rimasto così colpito dalle sue prestazioni che, subito dopo la fine della prova, ha ordinato il primo MO25 ad essere venduto e consegnato in Europa".

Durante la prova con il carrello pilota, gli operatori della Hövelmann hanno segnalato un certo numero di modifiche al design che ritenevano avrebbero migliorato il carrello dal punto di vista dell'operatore.

Alla Hövelmann, ogni giorno vengono movimentati numerosi pallet adibiti al trasporto di acqua, birra e bevande analcoliche; gli operatori hanno chiesto a Yale di modificare il design dei rulli anteriori per rendere più agevole lo scorrimento delle forche nei pallet in presenza di una piattaforma inferiore. È stato richiesto di poter scegliere fra tre posizioni dei rulli anteriori. Invece del pianale arrotondato previsto nel design originale, l'azienda ha richiesto un pianale piatto sul quale poter montare una tastiera e un terminale per il monitoraggio del prelievo in una posizione comoda per l'operatore.

Poiché l'azienda aveva la necessità di utilizzare il carrello per un intero turno di lavoro di otto ore, il design del vano batteria è stato modificato per accogliere una batteria da 620 amp/ora. Infine, grazie ai suggerimenti degli operatori, un paraurti morbido in poliuretano, a protezione delle ginocchia del conducente, e un tappetino gommato, sono entrambi entrati a far parte della dotazione di serie dell'abitacolo.

Soddisfatta delle modifiche apportate al carrello pilota, la ditta Hövelmann ha ordinato il primo MO25 mai uscito dalle linee di produzione Yale. Dopo oltre un anno di servizio, il valore del carrello commissionatore è stato apprezzato: a dimostrazione di questo sono state ordinate altre 11 unità.

Peter Thome, Responsabile del magazzino alla Hövelmann, afferma: "Siamo stati sostenitori di questo modello sin dal periodo di prova dello scorso anno: abbiamo scelto Yale senza esitazione.

"Le modifiche che Yale ha apportato ai carrelli ci hanno aiutato a offrire ai nostri operatori un ambiente di lavoro molto più confortevole e inoltre ci hanno permesso di rendere il processo di carico e scarico dei pallet di grandi dimensioni più efficiente.

"Siamo stati estremamente colpiti dalla capacità di Yale di creare un carrello su misura, in grado di soddisfare le nostre specifiche esigenze. Avendo già utilizzato prodotti Yale in passato, l'esperienza mi dice che ancora una volta abbiamo scelto il meglio nel settore della movimentazione dei materiali".

Il carrello commissionatore a basso livello di Yale è disponibile con portate da 2.000 kg e 2.500 kg e con ben 48 diverse opzioni di forche. Ideale per un'ampia varietà di applicazioni, è particolarmente adatto alle operazioni di alimentazione delle linee di produzione.

Grazie al potente motore di trazione CA da 2,6 kW, dotato di accelerazione, frenatura e velocità di marcia ad alte prestazioni, questo modello è ideale per le operazioni che comportano frequenti arresti e ripartenze lungo il percorso. La sterzo elettrico maneggevole e la riduzione automatica della velocità in curva assicurano un ottimo controllo e un'elevata produttività; il dispositivo anti-arretramento sulle rampe garantisce un funzionamento altamente efficiente.

Questo modello si adatta a una vasta gamma di applicazioni che va dal commissionamento a basso livello, a un meno frequente prelievo al secondo livello; esegue senza difficoltà operazioni di magazzino intensive e trasporto di pesanti pallet doppi a pieno carico.