Press Releases

Yale mira ad accrescere le aspettative dei suoi clienti

 Link permanente   tutti i messaggi

Impegnata a risolvere i problemi che impediscono di movimentare le merci nel modo più efficace ed economico, Yale Europe Materials Handling adotta una duplice strategia che mira a soddisfare le esigenze dei principali settori. Affidandosi allo sviluppo di nuovi prodotti e a un team di ingegneri per la progettazione di soluzioni specifiche alle applicazioni industriali, Yale® fornisce una gamma completa di soluzioni differenziate in prodotti e servizi, con specifiche applicazioni industriali che soddisfano costantemente le esigenze dei clienti e riducono i costi totali di proprietà.

E125 - Product Innovation - ContentDopo una serie di annunci relativi al lancio di nuovi prodotti, i piani aziendali prevedono nei prossimi anni la costante introduzione sul mercato di ulteriori innovazioni a livello di prodotto. Grazie ad una profonda conoscenza delle esigenze dei clienti, frutto dell'esperienza maturata nel settore e del feedback ricevuto sui progetti ingegneristici, Yale, con oltre 150 concessionari in tutto il mondo, offre un'esclusiva miscela di eccellenza dei prodotti e assistenza focalizzata sul cliente.


Ian Melhuish, VP Solutions Group, ha dichiarato: “Prendiamo molto sul serio la nostra responsabilità nei confronti dei clienti. L'adattamento dei nostri prodotti alle loro specifiche esigenze e la collaborazione con il cliente per fornire la soluzione ottimale per ciascuna applicazione ci consente di innovare costantemente la nostra produzione”.

Mark Stent, Engineering Concept Centre Operations Director, ha rafforzato il messaggio aggiungendo: “Cerchiamo di anticipare le esigenze dei clienti con il nostro processo tecnico di sviluppo di nuovi prodotti grazie alla profonda esperienza nel settore, ma un feedback diretto è sempre apprezzato per raggiungere il nostro obiettivo, ovvero aggiornare l'offerta per adattarla ad un'ampia gamma di esigenze. Quest’ultime spaziano dai miglioramenti tecnologici, ergonomici o funzionali alla progettazione di prodotti con specifiche necessità applicative e sfide aziendali mirate.”

Offerta di miglioramenti tecnologici

Con una consolidata reputazione per la capacità di ascolto dei clienti oltre che per la messa in pratica dei loro feedback, Yale vanta una lunga esperienza nell'integrazione di miglioramenti sull'intera gamma di prodotti a vantaggio di tutti i clienti. Di recente, ad esempio, i miglioramenti tecnologici hanno riguardato aggiornamenti ai motori, lo sterzo "fly-by-wire" e il freno elettronico.

Nell'ottobre 2015, lo sterzo "fly-by-wire" è stato introdotto di serie su tutti i carrelli controbilanciati elettrici Yale a tre ruote della serie ERP 15-20VT, migliorando del 10% le prestazioni energetiche. La possibilità per gli operatori di poter usare più a lungo il carrello tra i successivi cambi di batteria, si traduce in una migliore produttività e in reali risparmi finanziari che si materializzano direttamente nell'utile.

L'introduzione del freno elettronico sul modello ERP16-20VF consente anche importanti risparmi a livello di consumi energetici, ad esempio nel modello a quattro ruote da 1,6 tonnellate con interasse medio, con un consumo energetico di 4,4 kWh/h, tra i migliori della categoria.

Ideazione di nuovi prodotti
Dall’ergonomia per l'operatore alle diverse opzioni di alimentazione, Yale vanta un impegno senza rivali in innovazione e qualità. I nuovi prodotti lanciati negli ultimi mesi comprendono il sollevatore con operatore a terra MS10-16, il transpallet MPT con operatore a bordo e i carrelli controbilianciati MX. Ciascuno di questi nuovi prodotti, altamente affidabili, si basa sulla conoscenza e sui feedback dei clienti per offrire le più recenti innovazioni a livello di ergonomia, produttività, manutenibilità e basso costo di proprietà.

L'ultimo sollevatore con operatore a terra introduce una serie di caratteristiche avanzate. L'eccellente visibilità attraverso il montante e il controllo di precisione assicurano la tranquillità agli operatori, mentre la robustezza della struttura e una capacità massima di sollevamento e trasporto di 1,6 tonnellate ne aumentano la versatilità. Lo stoccatore è la soluzione ideale per aziende con locali più piccoli, dove lo spazio di manovra è limitato, quali locali di supermercati, magazzini di piccole dimensioni e celle frigo con temperature fino a -30°C, settori della produzione industriale e delle attività di vendita al dettaglio (come ad esempio i negozi per il Fai Da Te) e attività di assemblaggio.

Il transpallet MPT con operatore a bordo cambia il modo di lavorare degli operatori, abbinando l'esclusiva configurazione del suo sedile ai vantaggi dei modelli con pedana e con operatore seduto. Il transpallet apre nuovi orizzonti nel settore della movimentazione dei materiali, offrendo agli operatori libertà e flessibilità, con la possibilità di scegliere tra le posizioni in piedi, appoggiata o seduta per la massima comodità nei lunghi trasferimenti.

Personale dedicato all'assistenza

Supportata da una capillare e consolidata rete di concessionari mondiale, Yale è determinata a fornire innovazione ed eccellenza anche livello di assistenza tecnica. La rete di concessionari altamente qualificata e reattiva, insieme alle innovative soluzioni finanziarie e di assistenza, garantiscono ai clienti un supporto efficiente ed efficace per soddisfare ogni esigenza. Sia che si tratti di servizi finanziari, di manutenzione per l'intera durata utile del prodotto, della gestione di flotte abilitate all'uso di dispositivi telematici, o di una soluzione di noleggio a breve termine, il team dedicato della rete Yale fornisce ai clienti un'esperienza eccezionale.

Ian Melhuish ha così concluso: “Il motto Yale “Persone. Prodotti. Produttività.™” riassume gli elementi dell'attività che riteniamo essere i più importanti al momento di mantenere le nostre promesse nei confronti dei clienti. In un settore economico così esigente, il merito della straordinaria capacità di Yale di comprendere le esigenze in costante evoluzione dei nostri clienti va veramente attribuito al lavoro di squadra”.