Press Releases

Tutte lesoluzioni Yale per produzione di pasta di cellulosa e riciclaggio

 Link permanente   tutti i messaggi
  • Yale Europe Materials Handling ha la conoscenzae le soluzioni necessarie per soddisfare le esigenze dell’industria cartaria in costante evoluzione.
  • Yale ha messo a punto una serie di adeguamenti per superare le sfide che contraddistinguono l’industria della carta, e in particolare il settore della carta riciclata e di recupero.
  • La gamma Yale® Veracitor VX e il carrello controbilanciato GDP50VX “Cool Truck” conuna ventola idraulica con funzione autopulente mediante inversione del senso di rotazione che elimina cellulosa e frammenti delle operazioni di riciclaggio.

Paper-Industry-Insight-page-imageUna recente indagine ha evidenziato come, pur in un mondo digitale dove nove persone su dieci utilizzano i social network, la carta continui ad essere importante con più dell’80% delle persone che dichiarano che non potrebbero farne a meno (Indagine CEPI Millennial).

Il fatturato annuo per l'economia dell'UEderivante dalla produzione di pasta cellulosa, nonché di prodotti grafici, igienici, di imballaggio e di carta specificaè di circa 180 miliardi di euro1. Dalla carta sfusa a quella imballata, blocchi riciclati e fogli finiti, la carta viene impiegata in numerosissime applicazioni nella vitaquotidiana e nell’industria; da questo deriva la necessità di movimentare una grande varietà di materiali.

Di solito si distinguono tre principali aree nell’industria della carta: pasta di cellulosa e riciclaggio, rotoli di carta e prodotti pallettizzati finiti. Ognuna di queste aree richiede un’ampia gamma di soluzioni di movimentazione dei materiali e attrezzature speciali.

Yale non si limita a capire le soluzioni necessarie per soddisfare le esigenze di ciascun aspetto dell’industria cartaria, ma apprezza la natura evolutiva del settore. “Le applicazionidell'industria cartaria stanno cambiando,” ha commentato Josie Burrell, Industry Solutions Group Manager di Yale, “ilriciclaggio è in crescita ed anche la domanda di carta di qualità e speciale è in aumento. Capendo le tendenze del settore siamo in grado di rispondere meglio alle esigenze di movimentazione materiali dei nostri clienti. Il 20% circa dei costi della cartasono attribuibili alla movimentazione e spedizione -si tratta di una percentuale enorme; è quindi indispensabile che i nostri clienti abbiamo fiducia nelle soluzioni che forniamo”.

Punti critici della carta riciclata

Le iniziative volontarie guidate dall'industria,oltre alle misure legislative,hanno portato a un tasso di riciclaggio della carta superiore al 70%in Europa2. Il processo che trasforma la carta riciclata è caratterizzato da sfide particolari ed esclusive per quanto concerne l’uso dei carrelli elevatori.

Sebbene le balle di carta riciclata abbiano una forma standard, le loro dimensioni e peso possono variare. Le balle vengono spesso lasciate all'aperto, dove le precipitazioni atmosferiche possono aggiungereal contenuto umidità con effetti negativi in termini di peso e rigidità, dando luogo a problemi per la movimentazione e per l'operatore. L'esposizione agli agenti atmosferici può anche avere ripercussioni sulla flotta di movimentazione dei materiali, che si traducono in ridotta affidabilità e rischio di mancato adempimento delle operazioni just-in-time.

Polvere e cellulosa, derivanti dalla carta riciclata, rappresentano una sfida per la flotta. Se penetrano negli organismi interni di un carrello possono causare surriscaldamento dovuto ai filtri di raffreddamento intasati e, conseguentemente, unamomentanea indisponibilità di risorse indispensabili. Inoltre, il rischio di incendio aumenta, perché la carta è altamente combustibile.

Andreas Nussbaum, Responsabile impianti presso Kimberly-Clark, un cliente Yale, vanta un'approfondita conoscenza delle condizioni di lavoro nell’ambiente della produzione di carta: “Fa caldo, è umido, c’èpolvere ovunque e la produzione prosegue ininterrottamente, 24 ore al giorno. Il nostro ambiente di lavoro mette duramente alla prova i veicoli dello stabilimento. Contemporaneamente è necessario movimentare ingenti quantitativi di prodotti: le macchine di produzione della carta divorano in modo pressoché insaziabile carta da riciclo e cellulosa”.

Superare le problematiche relative a polvere e detriti

Sfruttando i suoi lunghi anni di esperienza e conoscenza, Yale ha messo a punto una serie di adeguamentiper i carrelli destinati specificatamente all’industria cartaria. Tra le funzioni che migliorano le prestazioni della gamma Yale Veracitor VX c’è il lavaggio automatizzato dei detriti dal vano motore, che consente di prolungare l’intervallo tra i successivi interventi di pulizia sul veicolo. I radiatori Combi-Cooler raffreddano sia il refrigerante del motore sia l'olio della trasmissione e un display,che indica il peso del carico,offre all’operatore un feedback in tempo reale del carico sollevato.

È anche prevista una protezione sottoscocca che evita l’ingresso di corpi estranei nel vano motore e il conseguente intasamento e surriscaldamento, mentre le protezioni in gomma dell’asse motoreminimizzano la caduta di detriti tra montante e telaio. Gli elementi di protezione comprendono uno schermo del radiatore, protezione del gruppo trasmissione, telaio sigillato, protezioni termiche tubo di scarico, oltre a cilindri di brandeggio e sterzo protetti da protezioni in nylon balistico.

Per le applicazioni estreme, Yale ha messo a punto l’allestimento “Cool Truck” per il controbilanciato GDP50VX, all'avanguardia nel settore. Attrezzato per fronteggiare i difficili ambienti, tipici della catena di distribuzione della carta, il Cool Truck presenta una ventola idraulica con funzione autopulente mediante inversione del senso di rotazione, un telaio completamente chiuso per ridurre al minimo il volume dei frammenti di carta aspirati nel vano motore e un olio idraulico per alte temperature.

“Durante l'uso dei normali carrelli elevatori nel settore cartario, i radiatori tendono facilmente ad ostruirsi con conseguenti inutili fermi macchina”,ha dichiarato Josie. “Questo, oltre ad essere frustrante; rappresenta un costo per le aziende in termini di mancata produzione e può portare ad altri problemi. È qui che il nostro intelligente radiatore Combi-Cooler non ha rivali, con l’inversione del senso di rotazione della ventola per 20 secondi ogni 20 minuti per espellere polvere e detriti indesiderati”.

Fiducia nella soluzione Yale

L'area della produzione di pasta di cellulosa e riciclaggio dell’industria cartaria è un ambiente di lavoro particolarmente impegnativo che mette costantemente a dura prova le attrezzature di movimentazione dei materiali. Per questo motivo, i clientihanno bisogno di una gamma di carrelli elevatori che offra il massimo in termini di qualità e affidabilità. Josie è fiduciosa nella capacità di Yale di soddisfare tali esigenze: “Ciascuna fase del ciclo della carta e dei relativi prodotti può richiedere un’ampia gamma di soluzioni di movimentazione dei materiali e attrezzature speciali. Il processo che trasforma la carta riciclata è particolarmente esclusivo per le sfide

che lo caratterizzano. Grazie alla collaborazione con i nostri clienti ed esperti del settore abbiamo sviluppato una gamma di carrelli che offre un pacchetto di funzioni che accrescono la produttività in ambienti polverosi e sporchi”.

Seguite Yale online: LinkedIn, YouTube, Facebook, Twitter, Instagram