Press Releases

Vederci chiaro: Yale migliora la visibilità sui carrelli elevatori di alta portata

 Link permanente   tutti i messaggi

High Capacity Trucks - Content ImageYale Europe Materials Handling ha annunciato una serie di aggiornamenti ai suoi carrelli elevatori con portata da 8 a 16 tonnellate, progettati per offrire visibilità ottimale, maggiori portata e durata anche nelle applicazioni più impegnative.

I nuovi carrelli ad alta portata offrono montanti a due stadi con piastre porta-forche del tipo a perno e a gancio oltre a griglie reggicarico opzionali per adattarsi a svariate applicazioni, compresa la movimentazione di prodotti di legno e legname da costruzione, stivaggio e carichi pesanti, stoccaggio di metalli, cemento precompresso, mattoni e blocchi e industria manifatturiera pesante.

Elmer Dammers, Yale Global Product Manager per i carrelli elevatori ad alta portata, ha dichiarato: “In Yale, ci prendiamo il tempo necessario per parlare con i nostri clienti in modo da comprendere come possiamo migliore i nostri prodotti per aiutarli a raggiungere i loro obbiettivi. Abbiamo aggiornato i nostri carrelli GDP80-120DC e GDP130-160EC per contribuire a migliorare produttività e flessibilità per le applicazioni gravose”.

Aggiornamenti per la visibilità dell’operatore

Le catene disollevamento degli aggiornaticarrelli elevatori di alta portata sono state spostate all’esterno del montante migliorando la visuale dell’operatore. Anche la posizione dei canali e delle traverse dei montanti è stata ottimizzata, aumentando lo spazio tra questi al fine di supportare ulteriormente la visibilità da parte dell’operatore.

Una piastra porta-forche aperta per i modelli di carrelli da 10 a 16 tonnellate, ha maggiore spazio tra le estremità superiore ed inferioren consentendo agli operatori di guardare attraverso e al di sopra della piastra porta-forche.

“Le modifiche apportate al montante consentono all'operatore di spostarsi con maggiore tranquillità e precisione durante la movimentazione dei carichi. Le catene riposizionate e la piastra porta-forche aperta consentono all’operatore di guardare attraverso e oltre la piastra porta-forche, offrendo una buonavisuale delleforche e carichi,” ha spiegato Elmer.

“La posizione del distributore sulla piastra porta-forche è stata ottimizzata, e i carrelli presentano anche un profilo sottile delle barre superiori che sono disposte in posizione angolata. Entrambi gli accorgimenti contribuiscono a minimizzaregli ostacoli alla visuale dell’operatore”.

Maggiore varietà di piastre porta-forche

Un’ampia gamma di piastre porta-forche del tipo a perno o a gancio consente di personalizzare il carrello in base alle specifiche esigenze applicative.

I carrelli di traslazione Yale®del tipo a perno assicurano la massima portata con la massima traslazione disponibile in qualsiasi posizione delle forche sulle piastre porta-forche. Le forche, non bloccate sul tallone, consentonola rotazione in posizione ottimale.

Le piastra porta-forche a duplice funzione di posizionamento e traslazione laterale forche (DFSSFP) con attacchi del tipo a gancio,sono la soluzione ottimale per le applicazioni che richiedono la sostituzione rapida e semplice tra forche e attrezzature. Le forche a gancio consentono un veloce scollegamento e il design della piastra porta-forche offre una visibilità anteriore ottimale. Le piastre porta-forche DFSSFP Yale offrono una più ampia traslazione laterale rispetto a quelle del tipo a perno e il suo telaio non si sposta lateralmente durante la traslazione laterale, evitando così di sporgere dalla normale larghezza del carrello.

Elmer ha aggiunto: “I carrelli elevatori Yale di alta portata sono estremamente versatili e la nostra capillare rete di concessionari collabora strettamente con i clienti per individuare la piastra porta-forche più adatta alle loro specifiche applicazioni e le attrezzature che consentiranno loro di sfruttare al meglio il loro carrello Yale”.

La minore perdita di carico aumenta la capacità di sollevamento

I rinnovati carrelli, progettati con intelligenza, offrono un aumento fino a 400 kg della portata residua per i carrellini di traslazione a perno.

“Il design della piastra porta-forche aperta realizzata con acciai ad alta resistenza riduce il peso complessivo dell’estremità anteriore del carrello, consentendogli di movimentare un carico supplementare. Gli operatori possono così ridurre le corse necessarie per trasportare i carichi, grazie anche al baricentro del carico ridotto che migliora la produttività individuale oltre a quella della più ampia catena logistica”,ha spiegato Elmer.

Maggiore flessibilità per i clienti

Una riduzione dell'altezza complessiva del carrello con montante abbassato consente un trasporto più agevole dei modelli aggiornati.Le altezze dei montanti sono state ridotte fino a 125.5 mm, migliorando la facilità di trasporto dei carrelli ad alta portata, in particolare su strada in Europa.

“Le altezze con montante chiuso sono state ridotte e i carrelli da 13-16 tonnellate presentano un design più slanciato”,ha spiegato Elmer. “Offriamo una staffa di trasporto amovibile, che aumenta l’inclinazione in avanti del montante da 15 a 27 gradi, abbassando ulteriormente l'altezza complessiva del carrello. In alcun casi si evita così di dover smontare il montante e la piastra porta-forche per il trasporto, con una sostanziale differenza del tempo e del denaro speso per mettere in funzione un carrello”.

Un carrello assolutamente affidabile

I carrelli elevatori Yale a grande portata, costruiti per utilizzo intensivo, movimentazione di carichi multipli o impiego con attrezzi pesanti, sono progettati per offrire ai cliente una soluzione durevole e affidabile.

“Abbiamo progettato il montante adincastro variabile per limitare le forze di carico, prolungando la durata dei componenti del montante. Tutti i modelli sono dotati di pattini d’usura per impieghi gravosi, che ne prolungano la durata inapplicazioni ad alta intensità”,ha spiegato Elmer. “Inoltre, il profilo a J del canale del montante ne aumenta la rigidità durante il funzionamento, mentre il design del supporto del montante è stato migliorato. Le forze di carico vengono trasferite più efficacemente al telaio del carrello, migliorando la durata del carrello stesso”.

“I nostri esperti di prodotto hanno sfruttato la loro conoscenza delle applicazioni dei nostri clienti per migliorare e personalizzare la nostra offerta di soluzioni per adattarla meglio alle loro esigenze. Anche nelle applicazioni più gravose, i nostri clienti possono fare affidamento su Yale per fasi strada”,ha concluso Elmer.

Per ulteriori informazioni sulla gamma di attrezzature per la movimentazione di materiali Yale visitate il sito www.yale.com.